Press "Enter" to skip to content

Mese: Aprile 2020

“Tourism for people with disabilities in Italy: an overview.”

Migliaccio Guido, Tourism for people with disabilities in Italy: an overview, African Journal of Hospitality, Tourism and Leisure (ISSN: 2223-814X – Codice Ance: E227964), 2019, Vol. 8 No. 5, article No 8, pp. 1-19 (pp. 19), Scopus ID: 2-s2.0-85074405822. Open source: https://www.ajhtl.com/uploads/7/1/6/3/7163688/article_8_vol_8_5__2019_italy.pdf Abstract. The population with disabilities is constantly growing in the world and in Italy and poses ethical, social and economic problems. The need for greater involvement of people with disabilities in the economy emerges, as a crucial point for a truly inclusive society. The tourism sector must also play its role in a wider reception project. This paper illustrates the evolution and current situation of accessible tourism in Italy, presenting some valuable experiences to propose useful benchmarking to public offices, associations and private companies. Introduction of an adequate review of international literature, a rapid summary of the evolution of the sector and a focus on the main laws is presented. Then it critically described the initiatives implemented in Italy for transport, hotels, restaurants and destinations typical of tourists such as museums, places of worship, natural…

Riconsiderare il proprio lavoro in una prospettiva diversa per affrontare le avversità professionali

Per un professionista o un lavoratore autonomo è possibile affrontare le avversità e le situazioni di incertezza, come quella che stiamo vivendo in questo momento di emergenza, cambiando il modo di intendere e di pensare al proprio lavoro.

In uno studio recentemente pubblicato sulla prestigiosa rivista Human Resource Management Journal, in contesti particolarmente complessi, dove c’è elevata competizione ed insicurezza sul lavoro, può essere utile per un professionista fare job crafting cognitivo, cioè riconsiderare il proprio lavoro in una prospettiva diversa in modo da scoprirne e valorizzarne aspetti nuovi. Creatività e capacità innovative sono alla base del job crafting cognitivo, che consentirà di rafforzare la motivazione sul lavoro e migliorare le prestazioni, individuali ed organizzative.

“Disabilità, economia e università: alcune considerazioni progettuali”

Migliaccio Guido, “Disabilità, economia e università: alcune considerazioni progettuali”, in Pace Sergio, Pavone Marisa, e Petrini Davide (a cura di), UNIversal Inclusion. Rights and Opportunities for Students with Disabilities in the Academic Context, FrancoAngeli, Milano, 2018, da pag. 101 a pag. 110 (10 pagg.), ISBN: 978-88-917-6168-2. Url: https://www.francoangeli.it/ricerca/scheda_libro.aspx?CodiceLibro=347.6 Abstract del Volume Nel mondo accademico, come in altri contesti formativi, l’adozione del modello dell’inclusione è l’imperativo del ventunesimo secolo, secondo i recenti pronunciamenti dei principali organismi mondiali (ONU, Convenzione sui diritti delle persone con disabilità del 2006; Agenda 2030 del 2015) ed europei (Programma UE 2010-2020). Attorno al binomio università-disabilità si è formata una comunità intellettuale internazionale che, consapevole delle difficoltà e degli ostacoli che rallentano il processo di non discriminazione, perfeziona reti e approcci interdisciplinari nelle politiche e nelle pratiche: il processo inclusivo non è estraneo a ostacoli, in relazione alle culture e alle scelte dei diversi paesi. L’Italia partecipa a questo cammino investendo risorse in molte direzioni: erogazione di servizi/strumenti a supporto; personalizzazione dei piani di studio; individuazione di un docente, delegato del Rettore, per il coordinamento delle…

La missione di NETRIS

Molti studi convergono nell’identificazione di quattro caratteristiche della società moderna: velocità, variabilità, volatilità, volumi di informazioni che vengono generate, raccolte, elaborate. Sono quattro caratteristiche che toccano la sfera sociale, politica, economica, istituzionale e che hanno riflessi sulle condizioni delle persone e delle famiglie.

Gli adempimenti amministrativi e contabili derivanti dalla riforma degli enti del terzo settore

Un primo ambito di problematiche che Netris si propone di affrontare è quello deli adempimenti amministrativi e contabili derivanti dalla riforma degli enti del terzo settore, i cui aspetti più critici possono essere riassunti nei seguenti termini:

  • Introduzione di nuovi specifichi obblighi di rendicontazione in capo agli Enti del Terzo Settore (ETS), sia per quel che riguarda gli aspetti economico-finanziari (art.13 del d.lgs.117/2017),  sia per quella che è la rappresentazione di tutte le attività mirate al perseguimento delle finalità di utilità sociale (art. 14 del d.lgs.117/2017);

UN MICRORGANISMO COSTRINGE A RIPENSARE AL RAPPORTO ORDINE – DISORDINE

Editoriale di Elio Borgonovi sul numero di MECOSAN di Marzo 2020 n.111

In questo periodo in cui Covid-19 ha messo in crisi le basi su cui si è costruita la società e l’economia globale non poteva mancare un editoriale di Mecosan. Si usa il passato prossimo nell’esposizione  perché l’auspicio è che quando questo numero di Mecosan arriverà ai lettori la fase più critica del contagio sia stata superata. Si usa invece il presente quando, dopo aver analizzato le azioni, si traggono elementi di teoria. Tutte le analisi sulla drammaticità di questo periodo, sul caos che si è determinato, sulla non prevedibilità non solo del futuro di lungo periodo ma anche di quello di breve, devono indurre una riflessione riguardante una alternativa di fondo: è una condizione che porterà a ripensare all’ordine delle cose o che al contrario accentuerà il disordine che già si era creato. Infatti il presunto ordine della società, dell’economia e delle istituzioni che è stato messo in discussione si era creato nei decenni per sedimentazione e per soluzioni parziali.